Il modo migliore per gustare il pesce è cucinarlo in modo semplice con pochi ingredienti che siano adeguati ad esaltare il sapore del mare. Oltre al pesce, ovviamente, in Puglia uno di questi ingredienti è il formaggio pecorino: anche se il luogo comune dice che il pesce non si debba condire con il formaggio, l’orata con patate, pecorino, aglio e prezzemolo produce una perfetta e ricca combinazione di sapori di terra e mare, e provando questo piatto ci si ricrede, come ci si ricrede con altri piatti pugliesi che combinano questi due ingredienti.

Come vedrete, pochi ingredienti che fanno di questo piatto un gran piatto, e grazie alla sua estrema facilità di esecuzione può essere realizzato tutti i giorni, ma è anche bello e buono che si puó preparare benissimo anche per una pranzo o cena formale.

Per questa ricetta si può utilizzare qualsiasi tipo di pecorino pugliese, se non si riesce a trovare, si può utilizzare una combinazione di pecorino romano e Parmigiano Reggiano.

Possiamo usare il Pagro o la Corvina se non si riesce a trovare l’Orata.

Ingredienti per 4 persone

  • 1 orata da circa 1 kg ( o un prago o corvina).
  • 4 patate.
  • 50 gr di pecorino grattugiato.
  • 1 mazzolino di prezzemolo.
  • 2 spicchi d’aglio.
  • olio extravergine d’oliva q.b.
  • sale e pepe q.b.

Preparazione: Laviamo e peliamo le patate e le affettiamo sottilmente; puliamo e laviamo l'orata eliminando le squame e lasciandola intera. 

In una pirofila, versiamo 4 o 5 cucchiai di olio e cospargiamo con la metà di un trito di prezzemolo e aglio che abbiamo preparato precedentemente.

Distribuiamo un primo strato di patate coprendo tutta la superficie e spolveriamo con metà del pecorino grattugiato.

Adagiamo l’orata al centro della teglia sullo strato di patate, realizziamo un altro strato di patate con cui copriremo il pesce. Saliamo, pepiamo e mettiamo in forno preriscaldato a 180°.

Lasciamo cuocere per circa 30 minuti circa, muovendo la teglia ogni tanto per evitare che il pesce e le patate si attacchino.

Orata alla pugliese

Come sempre accompagniamo il piatto con un vino pugliese come il Salice Salentino DOC, un vino bianco secco, morbido e fresco. 

Buon Appetito!