Si tratta di una pasta al forno alla siciliana, un piatto unico che va necessariamente condiviso, che si tratti di un pranzo in famiglia o di una cena pantagruelica con gli amici e non manca mai a Ferragosto sulle tavole dei siciliani,

Il nome deriva dalla pentola nella quale la pasta veniva assemblata a strati oppure semplicemente dalla presenza del formaggio pecorino (in dialetto “cacio”).

Si tratta di una pasta al forno sui generis: intanto è fatta di un solo strato, poi viene cotta come una pasta normale, in acqua e sale, e ripassata in forno alla fine, per ottenere una crosticina croccante. 

Protagonisti indiscussi della pasta 'ncasciata sono la melanzana, un solo strato, che va rigorosamente fritta e il caciocavallo, seguono le uova sode e prosciutto cotto, o salame a dadini per completare l'opera e infine il formaggio a legare il tutto. 

Vediamo come preparare questo piatto davvero indimenticabile nella versione messinese.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr pasta tipo maccheroni.
  • 400 gr carne trita.
  • 1 cipolla.
  • 400 gr di passata di pomodoro.
  • 250 gr formaggio caciocavallo.
  • 100 gr Parmigiano Reggiano.
  • 2 melanzane medie.
  • 2 uova sode.
  • 100 gr di prosciutto cotto a dadini (o salame)
  • foglie di basilico q.b.
  • sale q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b. 

Preparazione: Laviamo e tagliamo le melanzane a dadini, le poniamo in uno scolapasta, le spolveriamo con del sale grosso e le lasciamo per un’ora a perdere l’acqua, questo processo elimina l’amaro, dopodiché le sciacquiamo sotto acqua corrente per eliminare il sale e le tamponiamo con uno strofinaccio. Le friggiamo in una padella con abbondante olio, meglio se extravergine di oliva, quindi le scoliamo e le lasciamo riposare coperte da carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio. 

Nel frattempo prepariamo il ragù, affettiamo la cipolla e la soffriggiamo per qualche minuto in una padella con olio extravergine di oliva. Aggiungiamo la carne macinata, rosoliamo e sfumiamo con un bicchiere di vino e lasciamo cuocere per circa dieci minuti. Uniamo la passata di pomodoro e continuiamo la cottura per circa un’ora. Mentre il ragù procede, cuociamo la pasta in una pentola e la scoliamo al dente, la trasferiamo in una teglia da forno e versiamo il ragù pronto mescolando bene. Aggiungiamo le uova sode tagliate e il prosciutto cotto tagliato a dadini, amalgamiamo il tutto e infine aggiungiamo sopra le melanzane, il caciocavallo tagliato a striscioline, il basilico e spolveriamo la superficie della pasta con il Parmigiano. Mettiamo in forno a 180° per 15 minuti affinché si formi la crosticina e i sapori si amalgamino. 

Serviamo la pasta n’casciata con un buon calice di Nero d’Avola.

Anche questa è una delle ricette che potete trovare nei kit @io_cuoco, dove troverete gli ingredienti già pronti e le video istruzioni per preparare il piatto.

Buon Appetito!