Altre tre medaglie per l’Italia ai Giochi Olimpici di Tokyo: un oro, un argento e un bronzo che portano così a 18 il compunto dei podi azzurri in questa prima settimana di gare. Valentina Rodini e Federica Cesarini sono nell’olimpo del canottaggio, con l’oro conquistato sulle acque del Sea Forest Waterway: le due azzurre spingono il doppio PL azzurro davanti a tutte e tagliano il traguardo in 6:47.54 conquistando la medaglia d’oro davanti alla Francia (+0.14) e all’Olanda (+0.49). E' il primo oro nella storia del canottaggio azzurro femminile, 21 anni dopo l'ultimo oro vinto (al maschile) dal 4 di coppia a Sydney 2000. La terza medaglia del canottaggio è del colore più bello, del metallo più pregiato e permette all’Italia Team di inserire nel medagliere il secondo oro a Tokyo 2020. Dal Sea Forest Waterway arriva anche la seconda medaglia e il secondo bronzo del canottaggio a Tokyo 2020. Merito di Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta che portano il doppio PL azzurro sul terzo gradino del podio dietro a Irlanda, oro olimpico in 6:06.43, e Germania (6:07.29). I due azzurri hanno tagliato il traguardo a +7.87 dagli irlandesi.

Gregorio Paltrinieri torna sul podio olimpico nel nuoto. Dopo l’oro di Rio 2016 nei 1500 sl, l’azzurro butta il cuore oltre l’ostacolo e, nonostante la condizione non ottimale, guida a lungo nella finale degli 800 sl disputata al Tokyo Aquatics Centre e conquista una medaglia d’argento che vale tanto. L’azzurro, 2° al traguardo a +0.24 dallo statunitense Robert Finke (7:41.87), dopo una gara all’attacco riesce a tenere dietro almeno l’ucraino Mykhailo Romanchuk (+0.46).

Tags